Venerdì 23 Febbraio 2018
home scrivici FB TW G+ YT

titolo maria letizia verga

 Vedano al Lambro 15 settembre 2013. Quest'oggi si è svolto il primo Inter Campus Day,
un'iniziativa che vede la collaborazione tra il reparto di oncoematologia pediatrica dell'Ospedale San Gerardo di Monza, il Comitato Maria Letizia Verga e Inter Campus, dedicata a bambini guariti dalla leucemia e in via di guarigione.
Sul campo da calcio dello Sport Park di Vedano al Lambro, messo a disposizione dall'associazione sportiva G.S. Vedano, gli allenatori di Inter Campus hanno organizzato divertenti sessioni di gioco e allenamento per 30 bambini e bambine. L'attività è stata preparata integrando lecompetenze di Inter Campus e dello staff medico creando una formula specifica e adatta ai piccoli partecipanti.

Il progetto è teso a dimostrare che, nella maggior parte dei casi, un bambino che ha avuto una malattia oncoematologica può tornare ad una vita normale e ricominciare, o iniziare, a fare sport. Questo è il messaggioportante della collaborazione che prevede ulteriori incontri durante la corrente stagione sportiva.

Lo sport, il gioco e la condivisione sono un diritto per tutti i bambini e contribuiscono al recupero fisico, emotivo e sociale, soprattutto in bambini come questi che, così piccoli, sono già stati costretti ad affrontare grandi difficoltà.

Appuntamento al 23 Novembre alle ore 10,00 sempre al campo Sportpark di Vedano per la seconda giornata insieme

Il Comitato Maria Letizia Verga Onlus e’ formato da genitori,amici dei bambini leucemici trattati presso il Centro di Ematologia Pediatrica dell’Università’ di Milano Bicocca (Ospedale S.Gerardo di Monza) diretto dal Prof.Andrea Biondi e gestito dalla Fondazione Monza Brianza per il bambino e la sua mamma.Si propone,in collaborazione con la Fondazione Tettamanti di partecipare con impegno alla lotta contro la Leucemia per :
Promuovere la ricerca  e la realizzazione di terapie innovative;
Promuovere la realizzazione di strutture specialistiche indispensabili per l’esecuzione di una corretta terapia…
Contribuire alla realizzazione di una “Assistenza Globale” aperta ai problemi psicologici e sociali del bambino e della famiglia ;
Favorire l’aggiornamento continuo mediante collegamenti con Centri Internazionali,partecipazione a congressi…
Istituire borse di studio per giovani medici.

Quando un sogno diventa realta’
di Giuseppe Masera
Negli anni ’70,con un piccolo gruppo di genitori di bambini con leucemia,intuiamo il valore di una stretta collaborazione medici-genitori per unire volonta’,energie e per individuare obiettivi comuni-condivisi.E per conseguire risorse da investire nella creazione di strutture adeguate,in una organizzazione multidisciplinare con forte attenzione ai problemi psico-sociali,alla ricerca,alla formazione di giovani pediatri-ematologi.
Nel 1979 si verifica un evento determinante: Maria Letizia,una graziosa bimba di quattro anni,in pochi giorni passa dai campi da sci ad un lettino di ospedale.Ci lascia in un soffio.Papa’ Giovanni e mamma Marilisa sublimano l’immenso dolore in un impegno per assicurare la guarigione al maggior numero di bambini colpiti da leucemia.
Nasce cosi’ il Comitato Maria Letizia Verga per lo studio e la cura della leucemia del bambino.All’inizio

degli anni ’80 si concepisce un sogno: insieme si vuole crare un Centro di eccellenza in grado di applicare le migliori terapie possibili e di fare ricerca.Dalla sede iniziale di Milano si trasferisce a Monza presso l’Ospedale S.Gerardo per realizzare una nuova Clinica Pediatrica dell’Universita’ di Milano-Bicocca ed un Centro di Ematologia Pediatrica.Negli anni successivi medici,operatori sanitari,genitori e volontari si impegnano con entusiasmo e spirito di dedizione ponendo al centro del programma il bambino che,se pur malato,ha un grande bisogno di essere aiutato a crescere.

Il Lavoro quotidiano
La cura della leucemia necessita anche di attrezzature sanitarie sofisticate,di una prestazione professionale qualificata e di strutture adeguate che consentano la ricerca,la diagnostica e la terapia. Accanto alla terapia tradizionale un ruolo fondamentale e’ l’aspetto psicologico e sociale del bambino e della sua famiglia.
“L’alleanza terapeutica “ e’ la metodologia che oltre a garantire cure all’avanguardia offre l’assistenza psico-sociale necessaria al percorso terapeutico.
L’alleanza coinvolge gli operatori sanitari,i volontari,il bambino e la sua famiglia.

Rappresenta il comune sentire di chi,lavorando insieme,si mette a disposizione affinche’ si possa piu’ efficacemente far fronte alla malattia superando difficolta’ strutturali,economiche ed organizzative.


titolo sponsor




© 2015 G.S. Vedano - Tutti i diritti riservati
Home | Contatti | Privacy | P.IVA 00832600969